Stampa
Categoria: Secondaria
Visite: 323

3home

LE IMPRESE DEI “RAGAZZI CON LE ALI”

Noi prof. di educazione fisica non ci stanchiamo mai di parlare di loro, di cercarli tra le centinaia di ragazzi che vediamo ogni settimana in palestra, di accompagnarli a correre, a saltare e a lanciare.  Ci piace chiamare così, “i ragazzi con le ali” anche  tutti coloro che quest’anno hanno partecipato e si sono distinti ai Campionati Sportivi Studenteschi di Atletica Leggera nelle fasi distrettuali, provinciali e regionali. 

 

2

Veramente tanti gli ottimi posti nelle classifiche individuali delle diverse discipline alla fase distrettuale di Treviglio, che hanno consentito alle quattro squadre partecipanti di accedere alle finali provinciali di Bergamo, dove hanno ottenuto piazzamenti da medaglia nella categoria ragazzi/e:

Bianchi Tosca nel salto in alto, Grosso Gianluca nei 600 metri, Carrese Luigi nel salto in lungo, Liberi Vittoria nel lancio del vortex, Pettenati Ilaria nei 60 metri, la staffetta 4x100 corsa da Carrese, Coman, Fumagalli, Mele e il secondo posto, con coppa, conquistato dai ragazzi nella classifica di squadra.

3

Un applauso particolare a Riccardo Sancandi che ha partecipato al Triatlon con grandissimo impegno ed entusiasmo, circondato e sostenuto dalla stima e dall’affetto di tutti i ragazzi presenti a Bergamo.

Nella categoria cadette ha conquistato il gradino più alto del podio la staffetta corsa da Amboni, Motta, Monaco e Perazza e, con la vittoria nel salto in lungo di Amboni Michela e nel salto in alto di Motta Elisa, l’Istituto Comprensivo De Amicis-Treviglio ha potuto essere presente alla finale regionale. In questa occasione, Elisa e Michela con i loro magnifici salti quasi da record nazionale, sono diventate campionesse regionali, confermando ancora una volta la loro preparazione atletica e determinazione personale a raggiungere i traguardi importanti. 

4 

Accompagnare ai Campionati alunne come loro,  già esperte e tecnicamente preparate, è per noi insegnanti sempre un grande privilegio e un piacere, perchè vederle saltare è veramente uno spettacolo. Ma uno spettacolo altrettanto emozionante è sempre anche portare alle gare chi prima dell’inizio della scuola media non sapeva come fosse una pista di atletica leggera. Dopo aver ricevuto la medaglia d’argento, uno dei premiati dei ragazzi di prima, ci ha detto: “E' la prima volta che faccio una staffetta e ho vinto una medaglia….è stato bellissimo!” Poche parole che esprimono bene però una grande emozione. Scoprire di “avere le ali”, di essere capace di arrivare al traguardo stremati ma senza arrendersi per conquistare una medaglia,  saper saltare più degli altri perchè hai dei piedi speciali, lanciare più degli altri perchè sai usare le mani e le braccia in modo straordinario….sono  grandi doni da coltivare. 

 

5

Quando poi arriva una vittoria di squadra la festa è ancora più bella. I ragazzi ascoltano abbracciati lo speaker che annuncia la classifica a ritroso e, man mano, l’attesa e l’emozione salgono alle stelle. “Secondo classificato l’Istituto comprensivo De Amicis Treviglio….” e tutti di corsa sul podio a ricevere la coppa che ognuno dei magnifici 6 terrà a casa per due giorni, poi la coppa tornerà a scuola dove verrà collocata in un posto dove tutti la possano ammirare.

Siamo certe che anche nella memoria dei “ragazzi con le ali” ci sarà un posto speciale per conservare in modo indelebile i ricordi di questi momenti di Gloria, trampolino di lancio per voli sempre più alti.

Le prof. di educazione fisica

1

Questo sito utilizza i cookie propri e di terzi per migliorare i servizi. Se continui a navigare scorrendo la pagina, cliccando su un qualunque suo elemento o cliccando su chiudi, diamo per scontato che accetti il loro uso. Puoi cambiare le impostazioni o ottenere maggiori informazioni visitando la nostra Cookie Policy